Comitato Regionale Lombardia

22.02.2024

Programma GARE WEEK END dal 23 al 26 Febbraio 2024

Di seguito si pubblica programma GARE WEEK END dal 23 al 26 Febbraio 2024 Si ricorda alle società il numero PRONTO A.I.A. nell’eventualità ce ne fosse bisogno: Per GARE del SABATO -> 349/4107063 Per GARE della DOMENICA -> 02/21722410 Si comunicano VARIAZIONI per le seguenti CATEGORIE: ECCELLENZA (EC) Girone C Variazione CAMPO A.C. CASTELLANA C.G. SSDSRL vs U.S.D. FALCO PROMOZIONE (PR) Girone A Variazione ORARIO ASDGSO CASTELLO CITTA DI CANTU vs A.S.D. GALLARATE CALCIO Girone F Variazione CAMPO F.C.D. RHODENSE S.S.D.A.R.L. vs G.S. ASSAGO A.S.D. JUNIORES REGIONALE UNDER 19 "A"  (RI) Girone A Variazione GIORNO e ORARIO A.S.D. ACCADEMIA CALCIO VITTUONE vs A.S.D. UNION VILLA CASSANO FBC SARONNO CALCIO 1910 vs F.C.D. RHODENSE S.S.D.A.R.L. UNDER 18 REGIONALE (VR) Girone D Variazione ORARIO e CAMPO U.S.D. ORATORIO SAN MICHELE vs A.S.D. CORTEFRANCA CALCIO ALLIEVI REGIONALI UNDER 17  (*3) Girone B Variazione GIORNO e ORARIO FBC SARONNO CALCIO 1910 vs A.S.D. LIMBIATE ALLIEVE REGIONALI UNDER 17 FEMMINILE (RF) Girone B Variazione ORARIO A.S.D. REAL MEDA CF vs SSDARL OROBICA CALCIO BERGAMO GIOVANISSIME REGIONALI UNDER 15 FEMMINILE - Fase PRIMAVERILE  (KC) Girone B Variazione GIORNO e ORARIO U.P. GAVIRATE CALCIO vs A.S.D. ACCADEMIA CALCIO VITTUONE Girone C Variazione GIORNO e ORARIO A.S.D. RIOZZESE Squadra B vs F.C. LUMEZZANE SSDSRL ESORDIENTI MISTE REGIONALI - Fase PRIMAVERILE (EF) Girone B Variazione GIORNO  COMO 1907 SRL vs A.S.D. REAL MEDA CF

16.02.2024

RESPONSABILITA' SOCIALE: LND per la Giornata nazionale del personale sanitario e sociosanitario, socioassistenziale e del volontariato

Il 20 febbraio ricorre la GIORNATA DELLA GIUSTIZIA SOCIALE. La Lega Nazionale Dilettanti vuole dedicare una particolare attenzione al personale sanitario e sociosanitario, socioassistenziale e al volontariato che si sono messi a disposizione del Servizio Sanitario Nazionale durante la pandemia mondiale provocata dal virus Sars-Cov-2. LND ha disposto di effettuare l’ingresso in campo delle squadre accompagnate dagli operatori sanitari, ove presenti, nonché la contestuale lettura del messaggio come di seguito - negli impianti sportivi che per dotazioni strutturali lo consentiranno per tutte le gare dei Campionati dilettantistici, nazionali, regionali e provinciali, in programma nel fine settimana del 17 e 18 febbraio 2024, compresi eventuali anticipi e posticipi. “Il 20 febbraio ricorrerà la giornata dedicata al personale sanitario. In questo stesso giorno nel 2020 venne scoperto il primo caso del virus Sars-Covid 2. La Lega Nazionale Dilettanti vuole ringraziare gli uomini e le donne che si sono messi a disposizione del Paese e che, presenti tutte le domeniche a bordo campo, sotto il sole o sotto la pioggia, sono sempre pronti per prestare soccorso. Un sacrificio impagabile, un patrimonio prezioso al quale oggi vogliamo rendere omaggio”. Si chiede gentilmente a coloro che saranno nelle condizioni di aderire all'iniziativa l'invio di una scatto fotografico del momento di ingresso in campo tramite "messaggio privato" dalla pagina ufficiale Instagram del C.R. Lombardia ( https://www.instagram.com/figclndlombardia/ ) oppure a mezzo mail all'indirizzo cr.lombardia01@lnd.it.

09.02.2024

Programma GARE WEEK END dal 9 al 12 Febbraio 2024

Di seguito si pubblica programma GARE WEEK END dal 9 al 12 Febbraio 2024. Si ricorda alle società il numero PRONTO A.I.A. nell’eventualità ce ne fosse bisogno: Per GARE del SABATO -> 349/4107063 Per GARE della DOMENICA -> 02/21722410 Si comunicano VARIAZIONI per le seguenti CATEGORIE: PROMOZIONE (PR) Girone A Variazione ORARIO ASDGSO CASTELLO CITTA DI CANTU vs A.S.D. UNIVERSAL SOLARO Girone B Variazione GIORNO e ORARIO A.C. LISSONE vs A.S.D. SPERANZA AGRATE Girone C Variazione CAMPO A.S.D. AZZANO CALCIO ASD vs A.S.D. GAVARNESE CALCIO PRIMA CATEGORIA (1C) Girone I Variazione CAMPO U.S. RIVANAZZANESE vs A.C. CASORATE PRIMO JUNIORES REGIONALE UNDER 19 "A" (RI) Girone A Variazione GIORNO  A.S.D. ACCADEMIA CALCIO VITTUONE vs A.C.D. SEDRIANO Variazione GIORNO e ORARIO FBC SARONNO CALCIO 1910 vs A.S.D. UNION VILLA CASSANO UNDER 18 REGIONALE (VR) Girone D Annullamento GARA per RITIRO dal CAMPIONATO della Società S.S.D. BIENNO CALCIO - C.U. n°48 CRL S.S.D. BIENNO CALCIO vs A.C. CASTELLANA C.G. SSDSRL ALLIEVI REGIONALI UNDER 17 (*3) Girone B Variazione GIORNO e ORARIO FBC SARONNO CALCIO 1910 vs BRESSO CALCIO S.R.L. GIOVANISSIMI REGIONALI UNDER 15 (33) Girone A Variazione GIORNO e ORARIO A.S.D. UNION VILLA CASSANO vs U.S. VILLA CORTESE Girone B Variazione CAMPO U.S. FOLGORE CARATESE A.S.D. vs U.S. CACCIATORI DELLE ALPI GIOVANISSIMI REGIONALI UNDER 14 PROFESSIONISTI (GR) Girone A Variazione GIORNO e ORARIO COMO 1907 SRL vs A.C. MILAN SPA GIOVANISSIME INTERREGIONALI UNDER 15 (KG) - Fase PLAY- OFF Girone B Variazione GIORNO COMO 1907 SRL vs CAGLIARI CALCIO Variazione ORARIO F.C.D. RHODENSE S.S.D.A.R.L. vs A.C. MONZA S.P.A.  

29.01.2024

COPPA LOMBARDIA SERIE C2 MASCHILE – PROGRAMMA GARE QUARTI DI FINALE GIRONE 17

Di seguito si pubblica PROGRAMMA GARE della COPPA LOMBARDIA di SERIE C2 MASCHILE valevole per i QUARTI di FINALE GIRONE 17  GIRONE 17  POLISPORTIVA DI NOVA      NEW VIDI TEAM             SCUOLA MEDIA "SEGANTINI"      30/01/24 21:30  1A NOVA MILANESE                   VIA LEONARDO DA VINCI 16/18   NEW VIDI TEAM             POLISPORTIVA DI NOVA      PALESTRA"DONATI"DE CONTI       5/02/24 21:30  1R CREMA                                       VIA TOFFETTI   Le gare di Coppa Lombardia di C2 verranno disputate nelle giornate di lunedì e martedì  con orario di inizio compreso fra le 21:00 e le 22:00 ad eccezione della 1^ e 2^ giornata del Turno eliminatorio e dei quarti  di finale  dove  le gare verranno disputate nei giorni indicati dalle Società, all’atto dell’ iscrizione al Campionato di Serie C2 con orario di inizio compreso fra le 21:00 e le 22:00. Le gare avranno una durata di due tempi di 30’ ciascuno. Per i turni ad eliminazione diretta (ottavi, quarti di finale e semifinali) risulteranno qualificate al turno successivo le squadre che negli incontri di andata e ritorno avranno segnato il maggior numero di reti, verificandosi una situazione di parità al termine delle gare verranno disputati 2 tempi supplementari di 5’ minuti ciascuno e, persistendo il risultato di parità si procederà all’esecuzione dei tiri di rigore nel rispetto delle norme vigenti. Le reti segnate in trasferta non valgono doppio. Nella gara finale, previste in campo neutro, in caso di parità di punteggio al termine dei tempi regolamentari verranno disputati due tempi supplementari di 5’ ciascuno e, persistendo il risultato di parità si procederà all’esecuzione dei tiri di rigore nel rispetto delle norme vigenti. La manifestazione si svolgerà secondo il seguente calendario: Semifinali:                13.02.2024 – 27.02.2024 Finale:                        data e sede da definirsi.   Premi La Società vincente la Coppa Lombardia di Calcio a Cinque Serie C2, sarà ammessa con precedenza assoluta al 1° posto nella graduatoria di merito alla categoria superiore a quella di appartenenza, ove in essa vi siano dei posti vacanti per completare l’organico di quel campionato stagione sportiva 2024/2025 e si aggiudicherà la Coppa Lombardia 2023/24. Alla Società perdente la gara di finale di Coppa Lombardia di Serie C2 sarà assegnata la Coppa prevista per il 2° posto.   Di tanto si darà pubblicazione sul primo Comunicato Ufficiale utile.

28.01.2024

"CARO CARLO... E' UN ANNO CHE CI HAI LASCIATI..."

Caro Carlo, è da qualche anno ormai che mi rimbalza in testa una frase del poeta Khalil Gibran che dice: ‘il ricordo è un modo per incontrarsi’. E il tuo di ricordo è un qualcosa di indelebile. Ormai è un anno che ci hai lasciati soli: la tua carissima moglie, la tua famiglia, ma anche tutti noi del mondo del calcio. Un mondo di cui facciamo parte noi, i tuoi consiglieri, i tuoi dipendenti e l’oltre milione di tesserati che hai guidato per tanti anni permettendo a noi e a loro di crescere sotto il profilo umano e sportivo. La solitudine non è però uno stato d’animo che ci hai lasciato in eredità. La tua presenza, attraverso ciò che hai trasmesso, ci permette di ricordarti con il sorriso e con la consapevolezza di aver assorbito in noi dei valori importanti. La tua passione, il tuo essere dalla parte delle Società è parte integrante del nostro oggi. Ricordo ancora quando ti dicemmo, in un finale di stagione, che le squadre del Settore Giovanile vincitrici dei rispettivi gironi avrebbero dovuto affrontare ancora uno spareggio per accedere ai Regionali, e tu risposi: “Ma ad una squadra di ragazzi che fa sacrifici tutto l’anno e che ottiene il primo posto, cosa gli regali? Una caramella?”. Dentro a questa battuta c’era tutto il tuo stile, ma anche la tua immediatezza e decisione. Quella risposta ci orientò a fare una riforma dei campionati, facendo accedere tutte le vincenti dei gironi ai Regionali. Se le cose che si fanno non si dimostrano sufficienti bisogna cambiare le regole, perché le Società vengono davanti a tutti. Questo è stato un tuo altro grande insegnamento. D’altronde portiamo tutti con noi nel cuore quell’ultima assemblea. Quel 14 gennaio 2023 in cui pronunciasti una frase che racchiude tutto il tuo valore e il tuo spessore: “I dilettanti sono un’ancora di salvataggio, siamo pronti ad essere la garanzia del sistema”. Il nostro mondo e il nostro calcio stanno continuando a soffrire di cambiamenti complessi, ma la forza di quella frase ci sta dando l’indirizzo per continuare ad offrire il massimo del servizio e del supporto alle Società. Ti vogliamo ricordare con affetto e continua stima ad un anno dalla tua scomparsa. Io, che ho avuto l’onore di poter proseguire il lavoro con questo tuo splendido Consiglio Direttivo, e tutti i membri che fanno parte della famiglia del Comitato Regionale Lombardia. Grazie di tutto Carlo, Sergio    

06.01.2024

IL CRL INCONTRA PRESIDENTI E SOCIETA' PRESSO LE DELEGAZIONI

Cari Presidenti e care Società, il Presidente Sergio Pedrazzini, insieme a tutti i Consiglieri Regionali e ai Delegati, ha il piacere, nel corso del mese di gennaio, di incontrare le Società per discutere dei principali temi che coinvolgono il nostro calcio. Questa serie di incontri sarà in presenza e toccherà tutte le Delegazioni a cui si aggiunge una data riservata alle Società di Calcio a Cinque. Sono passati ormai oltre sei mesi dall'entrata in vigore della Riforma dello Sport. Questa legge ha modificato in maniera epocale le regole del nostro sport. Per questo motivo un confronto tra il Comitato Regionale Lombardia e le Società diventa di fondamentale necessità, al fine di valutare lo stato e la condizione attuale dei club e di tutto quello che il Comitato sta affrontando insieme a loro. Questi incontri non vogliono essere solamente un momento di confronto, ma anche di formazione in merito agli argomenti più attuali della Riforma e del cambiamento delle NOIF. L’obiettivo sarà anche quello di illustrare alle Società tutte le novità, i servizi e le attività che il Comitato sta portando avanti per fronteggiare, non solo la Riforma, ma la stagione e il futuro del calcio dilettantistico. Di seguito, in allegato, il calendario con le date di incontro di ogni Delegazione e di quella riservata alle società di Calcio a 5, ad iniziare dai primi due incontri presso le Delegazioni di Mantova il 12 gennaio e Bergamo il giorno 15 gennaio, a seguire le altre, con aggiornamento a breve per gli incontri presso le Delegazioni di Pavia e Legnano che sono in via di definizione con le strutture rispettivamente individuate.  Vi aspettiamo numerosi. Comitato Regionale Lombardia L.N.D./F.I.G.C.

29.12.2023

FINALE COPPA ITALIA ECCELLENZA - DOMENICA 7 GENNAIO 2024 - "STADIO FERRUCCIO" SEREGNO (MB) - BIGLIETTI E ACCREDITI

FINALE COPPA ITALIA ECCELLENZA SOLBIATESE CALCIO 1911  –  CILIVERGHE MAZZANO  7 GENNAIO 2024– ORE 15.00 C.S. COMUNALE "STADIO FERRUCCIO"  PIAZZALE OLIMPICO ALDO BOFFI N. 1 - SEREGNO (MB)   Si comunica che i tagliandi d'ingresso per la Finale della Coppa Italia Eccellenza, fase regionale, saranno acquistabili presso la biglietteria dell'impianto sportivo il giorno della gara a partire dalle ore 13.30, al seguente corrispettivo: - € 10 (dieci) intero; - gratuito per ragazzi minori di anni 18 (fino a 17 anni compiuti). Coloro che intendessero assistere alla Gara di Finale in gruppi organizzati alla presenza di minorenni (scuole calcio, settori giovanili, etc. etc.), sono pregati per motivi organizzativi di darne preventiva comunicazione al Comitato Regionale scrivendo a eventi.lombardia@lnd.it (in questo caso si consiglia almeno 1 accompagnatore maggiorenne ogni 4 minori).   Accrediti tessere Coni, Figc, Aia  Per motivi di natura organizzativa le richieste di accredito per i possessori di tessere Coni, Figc e Aia potranno esclusivamente essere effettuate a mezzo mail al Comitato Regionale, entro e non oltre mercoledì 3 gennaio 2024, scrivendo all’indirizzo di posta eventi.lombardia@lnd.it indicando le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita), copia di documento d’identità e tessera in corso di validità (anno 2023). Saranno tenute in considerazione le sole richieste correttamente indirizzate a tale casella di posta elettronica e comunque fino ad esaurimento dei posti riservati. Ricevuta la conferma di avvenuto accredito (che perverrà entro il giorno 5 gennaio in risposta alla mail inviata, precisando sin d'ora che in assenza di risposta l'accredito non si intenderà perfezionato) lo stesso andrà poi ritirato, personalmente, con esibizione della tessera, presso la Biglietteria dello Stadio il giorno dell’incontro.   Accrediti stampa, giornalisti, fotografi e relativi tecnici Le richieste di accredito stampa dovranno essere effettuate al Comitato Regionale a mezzo mail all’indirizzo di posta eventi.lombardia@lnd.it entro venerdì 5 gennaio 2024 in carta intestata della testata ove il giornalista, il fotografo o il tecnico svolge la propria attività, a firma della Segreteria di Redazione o del Direttore e dovranno essere complete di nome e cognome del Giornalista, del Tecnico o Fotografo da accreditarsi, e corredate da: fotocopia del tesserino di iscrizione al relativo Ordine per i Giornalisti, fotocopia documento d’identità per il Fotografo o Tecnico.

27.12.2023

PROROGA STATUTI, INTERPELLO AGENZIA ENTRATE E FATTURAZIONE ELETTRONICA

ADEGUAMENTO DEGLI STATUTI Con la fiducia al disegno di legge di conversione del d.l. 18 ottobre 2023, n. 145 è stato approvato l’emendamento che proroga al 30 giugno 2024 la scadenza per l’adeguamento degli statuti e la relativa registrazione dell’atto. Consigliamo comunque alle società di prendere in esame fin da subito questo adempimento con l'aiuto del proprio consulente fiscale o legale, per non trovarsi impreparate alla nuova scadenza di giugno 2024. A questo proposito ricordiamo che il Comitato ha attivato lo "sportello riforma" per qualsiasi necessità di supporto (sportelloriforma.lombardia@lnd.it) ed ha messo a disposizione i fac-simile di statuti adeguati alle nuove norme nonché un vademecum operativo reperibile al seguente link: https://www.crlombardia.it/riforma-dello-sport-fac-simile-atto-costitutivo-e-statuto-societa/ Sul tema ricordiamo infine che la registrazione presso l'agenzia delle entrate è gratuita in quanto esente da imposta di registro ed imposta di bollo. Basterà indicare sull'atto, in alto a destra, la seguente frase: Esente imposta di registro art. 12, comma 2-bis D.Lgs 36/2021. Esente imposta di bollo art. 27-bis, tabella allegato B annesso al decreto Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 642. Consigliamo inoltre di recarsi all’appuntamento per la registrazione con la stampa del certificato di iscrizione al registro CONI per comprovare l'esenzione da imposta di bollo. Per ogni ulteriore approfondimento si fa rimando alla circolare n.36-2023 emanata dal Centro Studi Tributari della Lega Nazionale Dilettanti reperibile al seguente link: https://www.lnd.it/it/comunicati-e-circolari/circolari/circolari-2023-24/11973-circolare-n-33-circolare-36-2023-centro-studi-tributari-lnd/file   TASSAZIONE DEI COMPENSI CO.CO.CO. SPORTIVI E CO.CO.CO. AMMINISTRATIVO GESTIONALI E’ stato pubblicato dall'Agenzia delle Entrate il primo documento di prassi dopo l'entrata in vigore della Riforma dello Sport. Trattasi della risposta n.474/2023 (reperibile al link: https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/documents/20143/5718720/Risposta+n.+474_2023.pdf/e3799884-555b-191e-f95d-d0138cc9a8dd che illustra il corretto trattamento della soglia di esenzione di euro 15.000,00 per i compensi percepiti nell'anno 2023. Di fatto il documento conferma quanto già indicato dal Comitato Lombardia nelle proprie slide esposte durante i webinar di natura fiscale.   OBBLIGO DI FATTURA ELETTRONICA A PARTIRE DA GENNAIO 2024 Da gennaio 2024, salvo proroghe o deroghe dell'ultima ora, non sarà più in vigore l'esenzione dalla fatturazione elettronica per le SSD/ASD con fatturato inferiore a 25mila euro ed in regime di L.398/91. Tutti i soggetti saranno pertanto obbligati alla fatturazione elettronica. In sintesi ricordiamo che per l’emissione della fattura in formato elettronico ci si può avvalere del servizio offerto dall’Agenzia delle Entrate, in forma gratuita, attraverso il sito, ovvero utilizzando i sistemi proposti da provider privati, che permettono di elaborare ed emettere le fatture elettroniche (anche alcune app permettono di gestire il nuovo obbligo). Anche in questo caso vi consigliamo di contattare il vostro commercialista di fiducia per capire con lui come emettere le fatture elettroniche o rivolgere un quesito allo Sportello Fiscale del CR Lombardia (sportellofiscale.lombardia@lnd.it)

22.12.2023

IL MESSAGGIO AUGURALE DEL PRESIDENTE DEL CRL

Cari Presidenti, Gentilissime Società, siamo giunti all’intermezzo invernale di questa Stagione Sportiva e guardando le classifiche si preannunciano un avvincente girone di ritorno ed un entusiasmante finale di Stagione. Sono ancora molti gli adempimenti riservati dalle riforme di fonte statale, ma nonostante questo il movimento del calcio dilettantistico, che oggi stoicamente rappresentate, è sempre in piedi, con la schiena dritta e pronto a godere nel suo futuro di buona e rinnovata salute.  La Riforma dello Sport sta ancora riversando l’onda lunga delle proprie disposizioni, tanto sui vostri sodalizi quanto sugli uffici di Comitato e Delegazioni, ma la tenacia di tutti, unita alla passione ed alla consapevolezza del Valore Sociale che insieme rappresentiamo, ha portato a non essere semplici vittime del cambiamento, ma protagonisti proattivi di questo momento storico. Ed è così che, grazie al Vostro instancabile lavoro, stiamo continuando a vivere sui campi di calcio tante cose belle ed entusiasmanti e, nonostante la gioia per un gol sia ovunque mescolata all’esasperazione per gli adempimenti burocratici, la passione per il Calcio continua a crescere forte. Il Comitato Regionale Lombardia continuerà ad essere presente con la propria attività di supporto, con la consulenza dei propri Sportelli gratuiti dedicati a servizio delle Società, con l’organizzazione di webinar e approfondimenti formativi, nuovi canali di comunicazione che saranno presto presentati, ma soprattutto, già dal prossimo mese di gennaio, con riunioni in presenza presso tutte le Delegazioni le cui date verranno rese note non appena integralmente calendarizzate. Con grande stima giunga a voi Presidenti, a tutti i Vostri Collaboratori ed ai Volontari che vi aiutano quotidianamente l’augurio mio e del Consiglio Direttivo perché sia un sereno Natale con l’auspicio di un 2024 ricco di soddisfazioni sportive. Il Presidente del C.R. Lombardia Sergio Pedrazzini  

09.12.2023

PROBLEMATICA TECNICA PORTALE LND - GARE CORRENTE FINE SETTIMANA: AGGIORNAMENTI DI POSIZIONE - TRASFERIMENTI - PRESTITI

La presente per informare che sono ancora in corso le attività di ripristino presso i Data Center che ospitano i sistemi informatici della Lega Nazionale Dilettanti. Al fine di rendere continuità al servizio, in questo momento di indisponibilità delle procedure standard, si comunica la modalità operativa di trasmissione delle pratiche di tesseramento, limitatamente ai soli calciatori/calciatrici, DA IMPIEGARE SOLO NEL CORSO DI QUESTO FINE SETTIMANA DI GARE. AGGIORNAMENTO DI POSIZIONE: la società dovrà far pervenire una comunicazione su carta intestata, attestante la volontà di aggiornare la posizione del tesserato del quale indicherà le generalità e la modalità di tesseramento (se volontario o con contratto e nel secondo caso la durata del vincolo). La comunicazione corredata di timbro e firma della società, firma del calciatore/calciatrice (in caso di minori, anche di chi esercita la responsabilità genitoriale) copia del documento di identità del calciatore/calciatrice, nonché del codice fiscale, dovrà essere inoltrata alla PEC del Comitato Regionale Lombardia crllnd@pec.comitatoregionalelombardia.it . Tale posizione di tesseramento dovrà, al ripristino del normale funzionamento del Portale Società della LND, immediatamente essere inserita attraverso il canale ordinario, pena la mancata regolarizzazione della stessa. TRASFERIMENTO DEFINITIVO O PRESTITO: la società dovrà far pervenire una comunicazione su carta intestata, attestante la volontà di trasferire/prestare la posizione del tesserato, del quale indicherà le generalità e la modalità di tesseramento (se volontario o con contratto). La comunicazione corredata di timbro e firma della società cedente, timbro e firma della società cessionaria, firma del calciatore/calciatrice, (in caso di minori, anche di chi esercita la responsabilità genitoriale) copia del documento di identità del calciatore/calciatrice, nonché del codice fiscale, dovrà essere inoltrata alla PEC del Comitato Regionale Lombardia crllnd@pec.comitatoregionalelombardia.it . Tale posizione di tesseramento dovrà, al ripristino del normale funzionamento del Portale Società della LND, immediatamente essere inserita attraverso il canale ordinario, pena la mancata regolarizzazione della stessa. Seguiranno ulteriori informative.

07.12.2023

Attivazione funzione “Adeguamento Denominazione e Statuto Sociale” sul Portale Anagrafe F.I.G.C.

Come noto, ai sensi dei D. Lgs. 36/2021 e 120/2003, gli Statuti delle Società e Associazioni Sportive Dilettantistiche devono prevedere espressamente gli elementi stabiliti dalla normativa introdotta con la c.d. “riforma dello sport”. La mancata conformità ai criteri fissati dal legislatore rende inammissibile la richiesta di iscrizione al Registro Nazionale delle Attività Sportive Dilettantistiche e la cancellazione d’ufficio dallo stesso per quanti sono già iscritti. Alla luce di quanto sopra, la FIGC ha provveduto ad attivare la funzione “Adeguamento Denominazione e Statuto Sociale” sul Portale Anagrafe F.I.G.C. Attraverso la citata funzione, le Società potranno caricare lo Statuto aggiornato e adeguare la propria natura giuridica in ASD, non già la propria denominazione. La società dovrà inserire la propria denominazione nell’apposita sezione e dovrà provvedere a caricare fra gli allegati il nuovo Statuto oggetto della pratica online, unitamente al verbale Assembleare di modifica dello Statuto. Giova rammentare che la denominazione sociale deve essere indicata esattamente come riportata nello Statuto in forma estesa, o abbreviata se previsto, comprensiva di eventuale punteggiatura. Si ricorda, altresì, che in data 1° dicembre u.s. sono stati pubblicati con Comunicato Ufficiale LND n. 216 i modelli di Atto Costitutivo e Statuto (disponibili in formato word anche sul sito www.lnd.it nella sezione “servizi”-“modulistica”-“affiliazioni”) che, sulla base della riforma dello sport, possono essere adottati dalle A.S.D. non riconosciute. A beneficio delle Società si riporta anche il link della comunicazione del C.R. Lombardia dello scorso 23 novembre https://www.crlombardia.it/riforma-dello-sport-fac-simile-atto-costitutivo-e-statuto-societa/ nella quale, oltre ai fac-simile di Statuto e Atto Costitutivo, è possibile reperire anche il vademecum in argomento redatto dal C.R. Lombardia unitamente alla bozza verbale assemblea straordinaria per la modifica dello Statuto, nonché in favore delle SSD: bozza statuto SSD con parziale distribuzione di utili; bozza statuto SSD senza distribuzione di utili.

06.12.2023

Programma GARE WEEK END dal 8 al 10 Dicembre 2023

Di seguito si pubblica programma GARE WEEK END dal 8 al 10 Dicembre 2023. Si ricorda alle società il numero PRONTO A.I.A. nell’eventualità ce ne fosse bisogno: Per GARE del SABATO -> 349/4107063 Per GARE della DOMENICA -> 02/21722410 Si comunicano VARIAZIONI per le seguenti CATEGORIE: PROMOZIONE (PR) - Girone D Variazione CAMPO U.S.D. CIVIDATESE vs A.S.D. VIGHENZI CALCIO UNDER 18 REGIONALI (VR) - Girone A Variazione ORARIO A.S.D. CALCIO CLUB MILANO vs A.S.D. FOOTBALL CLUB PARABIAGO ALLIEVI REGIONALI UNDER 17 ELITE (DA) - Girone A Variazione ORARIO A.S.D. CALCIO CLUB MILANO vs A.C. ARDOR LAZZATE Variazione GIORNO U.S. ALDINI S.S.D.AR.L. vs A.S.D. ACCADEMIAPAVESE S.GENESIO - Girone B Variazione ORARIO POL.D. CITTA DI SEGRATE vs S.S.D. AUSONIA 1931 ALLIEVI REGIONALI UNDER 17 (*3) - Girone E Variazione GIORNO e ORARIO A.S.D. CASTELMELLA 1963 vs SPORTING CLUB S.S.D.AR.L. ALLIEVI REGIONALI UNDER 16 (DZ) - Girone D Variazione GIORNO e ORARIO C.S. TREVIGLIESE A.S.D. vs A.S.D. JUVENES GIANNI RADICI - Girone G Variazione ORARIO A.S.D. CALCIO CLUB MILANO vs SSDRL ACCADEMIA INTERNAZIONALE GIOVANISSIMI REGIONALI UNDER 15 (33) - Girone E Variazione ORARIO e CAMPO A.C. VALTROMPIA 2000 vs POL. CILIVERGHE MAZZANO ESORDIENTI REGIONALI UNDER 13 PROFESSIONISTI (GE) - Girone B Variazione ORARIO  U.C. ALBINOLEFFE S.R.L. vs PRO SESTO 1913 S.R.L. GIOVANISSIME REGIONALI UNDER 15 FEMMINILE (GF) - Girone E Variazione GIORNO e ORARIO S.S.D. ACADEMY CALCIO PAVIA A RL vs U.S. TRIESTINA 1946 ESORDIENTI MISTE REGIONALI FEMMINILE (SF) - Girone A Variazione ORARIO  ASCD TORINO CLUB MARCO PAROLO vs A.S.D. ARSAGHESE - Girone C Variazione GIORNO e ORARIO e CAMPO POL.D. MONTEROSSO vs A.S.D. 3TEAM BRESCIA CALCIO

01.12.2023

TESSERAMENTO IN AMBITO DILETTANTISTICO: INDICAZIONI OPERATIVE

A seguito del rilascio delle nuove funzionalità sul Portale L.N.D. nella giornata di oggi su tesseramento dilettanti, si allegano le indicazioni operative per le attività di tesseramento in ambito dilettantistico anche alla luce delle recenti modifiche delle N.O.I.F. e dei rilasci di nuove funzionalità sul Portale L.N.D..   Il vademecum operativo riguarda: - il trasferimento e cessione, a titolo temporaneo o definitivo, di contratto di "giovani dilettanti" e "non professionisti/e" tra società partecipanti a campionati organizzati dalla L.N.D.; - l'art. 103 bis delle N.O.I.F.; - la risoluzione consensuale dei trasferimenti delle cessioni a titolo temporaneo (c.d. rientro da prestito); - la risoluzione del rapporto contrattuale di lavoro sportivo o di apprendistato con calciatori/calciatrici non professionisti/e, "giovani dilettanti", "giovani di serie" e dei "giocatori/giocatrici di calcio a 5".   Si avvisa che alcuni aggiornamenti risultano tuttora in corso di predisposizione da parte di L.N.D. al fine di ovviare alle problematiche tecniche verificatesi sempre in data odierna. In riferimento a queste ultime, è stata appena rilasciata dal CED della L.N.D. una modifica che consente ai tesserati pluriennali in continuità di tesseramento che ancora non hanno un rapporto con la società (contratto o volontario) di procedere con pratica di trasferimento senza alcun blocco.   Infine, qualora il Portale L.N.D. non dovesse produrre la dichiarazione di prestazione avente natura volontaria, per atleta maggiorenne o minorenne, le stesse vengono qui allegate ai fini dell'utilizzo nelle pratiche interessate.  

30.11.2023

Progetto "Tutti in campo" - Convegno 2 dicembre 2023

All'interno del progetto "Tutti in campo", frutto della collaborazione tra CONI Comitato Regionale Lombardia e Regione Lombardia, in cui il Comitato Regionale Lombardia L.N.D.-F.I.G.C. è protagonista con una collaborazione diretta, siamo lieti di invitarvi all’incontro pubblico “Leadership e comunicazione efficace nello sport” che si terrà sabato 2 dicembre dalle 10 alle 17 nell’Auditorium Gaber di Palazzo Pirelli (piazza Duca d’Aosta, 3 – Milano).   Una giornata dedicata all’intelligenza linguistica ed emotiva per guidare i team e potenziare le performance individuali e di squadra.   A moderare la giornata sarà Anthony Smith, già Dirigente Nike, e oggi Executive Business e Mental Coach.   Questi gli interventi in programma:   Giuseppe Marotta (amministratore delegato F.C. Internazionale Milano) “Come gestire un'organizzazione sportiva con successo”   Rachele Sangiuliano (Campionessa del Mondo di Volley nel 2002 a Berlino) “Leadership & Followership: il punto di vista dei collaboratori”   Paolo Borzacchiello (uno dei massimi esperti in Italia di comunicazione e intelligenza linguistica applicata al business) “L'intelligenza linguistica per comunicare in modo efficace”   Manuela Nicolosi (Arbitra internazionale di calcio) “Prendere le decisioni giuste in tempi giusti: l'esperienza di un'arbitra”   Diego Ingrassia (punto di riferimento in Italia per le competenze emotive e della comunicazione non verbale) “La comunicazione non verbale per comunicare in modo efficace”   Vista l’importanza della tematica e l’opportunità di partecipare gratuitamente ad un evento di assoluta rilevanza per temi e relatori presenti si invitano le Società a partecipare previa iscrizione entro il 28 novembre tramite il seguente link https://tinyurl.com/3hxt89tc   N.B.: per esigenze organizzative l’evento, allargato anche ad altre due Federazioni, è a numero chiuso. Si suggerisce pertanto alle Società di procedere all’iscrizione quanto prima rispetto al termine di scadenza.o

27.11.2023

Attività calcio a cinque

Si ricorda a tutte le società partecipanti ai campionati di calcio a cinque maschile e femminile che la FIGC ha disposto, con comunicato ufficiale n. 234/A del 28 giugno 2023, tempestivamente pubblicato anche dal CRL, di modificare i termini per i trasferimenti e la presentazione delle liste di svincolo per la stagione 2023-2024. Per comodità di lettura, si riportano di seguito i termini previsti. Tesseramento "giovani dilettanti" primo tesseramento o risoluzione di contratto art. 117 bis primo tesseramento fino al 31 maggio 2024 risoluzione di contratto fino al 5 gennaio 2024 Tesseramento "non professionisti/e"  primo tesseramento o risoluzione di contratto art. 117 bis primo tesseramento fino al 31 marzo 2024 risoluzione di contratto fino al 5 gennaio 2024 Trasferimento "giovani dilettanti" o "non professionisti/e" secondo art. 100,101 e 104 dal 1 gennaio 2024 al 31 gennaio 2024 (ore 19.00)   Tesseramento "professionisti/e" che hanno risolto il proprio contratto art. 117 fino al 1 febbraio 2024 (ore 20.00) Tesseramento atleti/e provenienti da Federazione Estera e atleti/e di nazionalità non italiana al primo tesseramento. fino al 1 febbraio 2024   Tesseramento atleti/e italiani provenienti da Federazione estera con tesseramento: da professionista 1 febbraio 2024 da dilettante 31 marzo 2024 Conversione da trasferimento temporaneo a definitivo art. 101 dal 1 dicembre 2023 al 22 dicembre 2023 (ore 19.00)   Liste svincolo suppletive e "giovani" art. 107 dal 1 dicembre 2023 al 14 dicembre 2023 (ore 19.00) Si precisa inoltre che le norme che regolano svincoli e tesseramenti hanno presentato un'ulteriore modifica con il C.U. n. 209 LND del 24-11-2023.   CAMPIONATO REGIONALE UNDER 15 A chiarimento delle disposizioni di gioco sul rilancio del portiere ed in preparazione al TDR 2024, il Responsabile Regionale informa tutte le componenti che il rilancio del portiere oltre la propria metà campo è consentito con le mani e/o i piedi anche senza che nessuno tocchi il pallone o debba fare rimbalzi nella propria metà di campo.

25.11.2023

RIFORMA DELLO SPORT: AGGIORNAMENTI

Con la presente si pubblicano le Circolari L.N.D. nn. 25 - 26 - 27 riferite agli approfondimenti del proprio Centro Studi Tributari le quali commentano preziosi aggiornamenti operativi legati alla Riforma dello Sport. Di seguiti si riepiloga il contenuto dei documenti rinviando alla lettura degli stessi per ogni opportuno approfondimento.   CIRCOLARE N. 25 Il documento commenta le Circolari inerenti i contratti di lavoro nello Sport n. 2 del 25 ottobre 2023 dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro, n. 88 del 30 ottobre 2023 dell’INPS e nota INPS n. 4012 del 14 novembre 2023. Di particolare importanza si segnala che i lavoratori sportivi titolari di contratti di collaborazione coordinata e continuativa, i lavoratori sportivi con rapporto di co.co.co. con attività di carattere amministrativo-gestionale ed i lavoratori dipendenti della Pubblica Amministrazione autorizzati a svolgere attività retribuita per i quali è previsto l’obbligo di versamento presso la Gestione Separata, relativamente ai compensi effettivamente erogati nel periodo di competenza “ottobre 2023”, il versamento della contribuzione può essere effettuato entro il 30 novembre 2023 contestualmente alla trasmissione dei flussi Uniemens.   CIRCOLARE N. 26 La Circolare è un ulteriore approfondimento circa la norma di proroga al 30 novembre 2023 – in approvazione in prima lettura al Senato – degli adempimenti contributivi per i contratti di collaborazione coordinata e continuativa di lavoro sportivo.   CIRCOLARE N. 27 La Circolare tratta il tema della comunicazione di inizio rapporto di lavoro sportivo dilettantistico. In particolare si sottolinea che le opzioni per comunicare le prestazioni di lavoro sportivo sono duplici: - la prima consente l’utilizzo del RAS, disponibile all’indirizzo https://registro.sportesalute.eu/#/login come da guida pratica elaborata a cura del C.R. Lombardia e già pubblicata in data 11.08.2023; - la seconda, in alternativa, prevede la compilazione del modello “UNILAV-Sport”, utilizzando l’applicativo messa a disposizione dal Ministero del Lavoro accedendo all’indirizzo https://servizi.lavoro.gov.it/, soluzione questa tipicamente utilizzata dai consulenti per i contratti di lavoro ordinario. Si sottolinea infine che le disposizioni commentate dalla Circolare superano le indicazioni dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro, che con la Circolare INL n. 2/2023 avevano previsto la sospensione delle comunicazioni attraverso il RAS in attesa della sua piena operatività, generando incertezza applicativa in capo alle Società affiliate.

25.11.2023

25 novembre 2023: GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

Il CRL si unisce alla campagna della Lega Nazionale Dilettanti di supporto al 1522, il servizio pubblico gratuito e attivo 24 h su 24 h, che accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto a sostegno delle donne vittime di violenza e stalking.   1522 SE SEI VITTIMA DI VIOLENZA O STALKING CHIAMA Per avere aiuto o anche solo un consiglio chiama il 1522 (il numero è gratuito anche dai cellulari) oppure: chatta direttamente da qui, con una operatrice.  REALIZZA DEI SEGGIOLINI ROSSI Un seggiolino rosso vuole ricordare tutte le vittime di femminicidio. Proponi alla tua Società sportiva di dedicare almeno un seggiolino dell'impianto di gioco al contrasto alla violenza sulle donne.  Per farlo è sufficiente colorare di rosso uno o più di quelli esistenti, per poi applicare lo sticker che ne ricorda l'impegno e che contiene il QR code necessario per raggiungere la pagina web con le informazioni e i contatti del 1522, il servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le Pari Opportunità. Scarica il PDF dell'adesivo in alta risoluzione da stampare e applicare sui seggiolini rossi o appositamente colorati di rosso. SCARICA IL PDF IL MESSAGGIO SUI CAMPI Giornata internazionale contro la violenza sulle donne (25 novembre 2023) Testo da leggere negli stadi prima del calcio d’inizio:   “In questa Giornata internazionale dedicata alla lotta contro la violenza sulle donne, ci ritroviamo sui campi, non solo per giocare, ma per combattere un avversario che non trova posto in questo sport: la violenza di genere. Oggi i fischi dell’arbitro non segneranno soltanto dall’inizio alla fine la partita, ma saranno il simbolo di un impegno che va oltre i novanta minuti di gara per sconfiggere la violenza e lo stalking. Ogni tiro in porta rappresenterà la spinta a fare gol per vincere la partita più importante, quella della difesa dei diritti di tutte le donne. Ogni azione di gioco sarà un impegno sociale nel rispetto delle regole contro ogni forma di abuso. La mission del gioco del calcio risiede nell’educazione delle giovani generazioni che devono respingere ogni forma di pregiudizio e bisognerà scendere in campo per giocare e connettere i cuori e le menti alle regole del gioco che non prevedono violenza. La Lega Nazionale Dilettanti sostiene il servizio pubblico gratuito - il 1522, attivo 24 h su 24 - che accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto a sostegno delle donne vittime di violenza e stalking. Ogni passo che facciamo qui è un passo verso un futuro in cui nessuna donna debba camminare da sola nella paura”. TESTIMONIA CON UN SEGNO Invita i tuoi compagni o compagne di squadra ad entrare in campo con un segno rosso sul viso. Esprimi la tua solidarietà alle donne vittime di violenza o di stalking. Per vincere insieme la partita più importante.

13.11.2023

Approvato il bilancio del CRL s.s. 2022/2023

Il Bilancio del Comitato Regionale Lombardia al 30 giugno 2023 si è chiuso in attivo. In relazione a ciò, il Presidente Sergio Pedrazzini ha sottolineato alcuni aspetti importanti che sono stati prerogativa del CRL come il non aumento del costo di iscrizione ai campionati, le spese di funzionamento addebitate alle società rimaste ai minimi storici, gli interventi a supporto delle società in termini di contributi per situazioni disagiate, l’erogazione del Premio Giovani in campo e del Premio Disciplina. Il Presidente Sergio Pedrazzini ha concluso il suo intervento evidenziando poi l’importanza della ricerca di soluzioni evolute di partnership con le aziende per trovare ulteriori risorse economiche. “La crisi che sta attanagliando le Società non concede feriti, ma fa solo vittime ed anche il Comitato Regionale Lombardia ha dovuto affrontare i clamorosi incrementi dei costi di gestione e in particolar modo quelli riferiti alle utenze energetiche – ha sottolineato il Presidente del CRL -. In un contesto del genere, la stagione 2022/2023 del Comitato Lombardia si è comunque chiusa con bilancio in attivo a consolidamento della sana struttura patrimoniale dell’ente. Pur risentendo delle difficoltà economiche note a tutti, evidenzio come non sono intervenuti aumenti nel costo di iscrizione ai campionati che si sono mantenuti pari alle tariffe minime nazionali previste dalla LND.  Da due anni a questa parte, anche le spese di funzionamento addebitate alle società sono tra i minimi storici, questo anche in ragione del progressivo esaurimento dei mutui sulla sede”. “In generale – prosegue Sergio Pedrazzini -, rispetto alle precedenti stagioni di gestione non pandemica, evidenziamo un utilizzo sempre più oculato e razionale delle risorse disponibili. Questo ha permesso di mantenere quegli interventi a supporto delle società in termini di contributi per situazioni disagiate ed anche all’erogazione, con risorse proprie del Comitato, del Premio Giovani in campo e del Premio Disciplina”. “Sia per le Società affiliate che per il Comitato, pensiamo che occorra sempre di più ricercare soluzioni evolute ed alternative di partnership con il mondo delle aziende. La finalità, in questo senso, è di trovare quelle risorse economiche necessarie a favorire quelle buone pratiche formative e sociali necessarie alla sostenibilità del sistema”.

26.10.2023

La Lega Nazionale Dilettanti scende in campo insieme a Komen per sostenere la campagna di prevenzione del tumore al seno

FONTE: www.lnd.it La Lega Nazionale Dilettanti, in occasione del mese rosa della prevenzione, ha aderito alla campagna organizzata da Komen Italia che offre attività gratuite di sensibilizzazione e prevenzione delle principali patologie oncologiche di genere. Susan G. Komen Italia è un’organizzazione basata sul volontariato, in prima linea nella lotta ai tumori del seno, su tutto il territorio nazionale. L’ Associazione, nata nel 2000 a Roma, come primo affilato europeo della Susan G. Komen di Dallas si è posta obiettivi importanti: tenere alta l'attenzione sul tema dei tumori del seno e più in generale della salute femminile e promuovere in modo concreto la prevenzione nelle sue diverse forme, sostenere le donne che vivono l'esperienza del tumore del seno, potenziare la ricerca e le opportunità di cura, di formazione permanente e di educazione alla salute e aiutare altre Associazioni a mettere meglio in gioco idee virtuose. Nel mondo, il tumore del seno è la neoplasia più diagnosticata tra le donne, con oltre 1,6 milioni di casi ogni anno. In Europa 464.000 nuovi casi ogni anno. Nel nostro paese si registrano annualmente oltre 56.000 nuovi casi. La mortalità nei paesi occidentali è progressivamente diminuita negli ultimi 25 anni e i tassi di cura sono oggi piuttosto elevati (oltre il 90% di guarigioni quando la malattia viene scoperta in fase iniziale). Ma il tumore del seno resta comunque la principale causa di morte per cancro della popolazione femminile mondiale e si stima che entro il 2025, nel mondo, quasi 6 milioni di donne moriranno per questa malattia. La Lega Nazionale Dilettanti invita tutte le Società che scenderanno in campo, nelle giornate del 28 e 29 ottobre, a leggere prima del calcio d’inizio il seguente messaggio: “Nel mese della prevenzione del tumore al seno, la Lega Nazionale Dilettanti scende in campo al fianco di Komen. In Italia 1 donna su 9 si ammala di tumore del seno ma la diagnosi precoce può fare la differenza con oltre il 90% di possibilità di guarigione e cure meno invasive. Insieme a Komen Italia, promotrice della Carovana della Prevenzione, la Lega Nazionale Dilettanti è presente sui campi della Serie D, della Serie C Femminile e della Serie A Femminile di Calcio a 5, invitando tutti i capitani ad indossare le magliette con il fiocco rosa per ricordare l’importanza della tutela della salute. Unitevi a noi, la prevenzione salva la vita”.  

24.10.2023

Campi in erba artificiale: nota informativa della Lega Nazionale Dilettanti sulle misure adottate dalla Commissione Europea, a tutela dell'ambiente e della salute, per limitare le microplastiche aggiunte intenzionalmente

FONTE: www.lnd.it La Lega Nazionale Dilettanti, in accordo alla Federazione Italiana Giuoco Calcio, in aderenza ai principi istituzionali di promozione dello sport, di garanzia della salute e sicurezza degli atleti e della difesa dell’ambiente, dall’anno 2000 redige un opportuno Regolamento per disciplinare la realizzazione dei campi da calcio a 11 in erba artificiale ed i relativi materiali, stabilendo norme e procedure per le fasi di progettazione e realizzazione dei campi medesimi. LND tiene a sottolineare quanto sia stata e sia ancora grande l’attenzione riposta dall’attuale Regolamento LND per i campi di calcio in erba artificiale, per l’utilizzo ed il controllo di tutti i materiali impiegati: "Mission” di LND e di tutti i gruppi di lavoro del settore è sempre stata quella di assicurare la realizzazione di campi da calcio con un impatto sull'ambiente sempre più sostenibile. Per i materiali impiegati sono previsti limiti e restrizioni, oltre che dal punto di vista prestazionale e tecnico, di garanzia della salute e sicurezza degli atleti e della difesa dell’ambiente: a titolo esemplificativo, e non esaustivo, si riportano solo alcuni, dei controlli a cui, già attualmente, vengono sottoposti i materiali utilizzati per realizzare un campo in erba artificiale: test DSC, Test chimico-tossicologico in accordo alla norma DIN 18035-7, Test EOX in accordo alla norma DIN 18035-7, Controllo Ftalati in accordo al Regolamento CE 1907/2006, Rilevazione IPA in accordo al Regolamento CE 1907/2006, Resistenza all'abrasione meccanica in accordo alla UNI EN 15306:2014, Resistenza agli ultravioletti in accordo alla UNI EN 14836:2006, Resistenza all'acqua calda + Resistenza all’aria calda in accordo alla UNI EN 13744:2005 e UNI EN 13817:2005. In continuità con quanto fatto finora e con l’obiettivo di ampliare le proprie competenze nel settore dell’impiantistica, la Lega Nazionale Dilettanti ha costituito il 16 giugno 2023 la “LND Impianti Srl” con il compito di regolamentare l’intero settore dei campi da calcio della LND. La nuova LND Impianti non si limiterà alla sola gestione dei campi in erba artificiale (progettazione, realizzazione, collaudo, omologazione, attestazione sistemi, ecc.) ma ha l’obiettivo di implementare, progressivamente, tutte le competenze riguardanti la totalità delle superfici sportive per il gioco del calcio e tutti gli altri aspetti (es. illuminazione, recinzioni, ecc.) riguardanti i campi di calcio. Per quanto riguarda il Comunicato Stampa  della Commissione Europea del 25 settembre u.s. si evidenzia come la Commissione  – nell’ottica di una sempre maggiore tutela dell’ambiente e della salute – abbia adottato misure rivolte ad una pluralità di prodotti  (in via esemplificativa e non esaustiva: materiale granulare da intaso utilizzato per le superfici in erba artificiale, i cosmetici, i detergenti, gli ammorbidenti per tessuti, glitter, fertilizzanti, prodotti fitosanitari, giocattoli, materiali e dispositivi medici) finalizzate a limitare le microplastiche aggiunte intenzionalmente. Per quanto riguarda i campi da calcio in erba artificiale il provvedimento della Commissione Europea entrerà in vigore  fra 8 anni e vieterà esclusivamente la vendita del solo materiale da intaso di natura plastica. Non sussiste alcun divieto, nel lungo periodo di transizione, alla vendita di manti in erba artificiale, alla vendita di intasi anche di natura plastica per i manti in erba artificiale. Non sussiste alcun impedimento all’utilizzo dei campi in erba artificiale anche se intasati con materiale di natura plastica né è prevista la dismissione degli attuali campi in erba artificiale con questa tipologia di intaso. Si puntualizza che al termine del periodo di transizione di 8 anni, sarà vietata la sola vendita del materiale da intaso di natura plastica.  Risulterà dunque ancora operativa la vendita di manti artificiali e la vendita di intasi diversi da quella di natura plastica. Al termine del periodo di transizione di 8 anni sarà consentito l’utilizzo dei campi in erba artificiale, anche se intasati con materiale di natura plastica. Non sarà prevista la dismissione, fra 8 anni, dei campi in erba artificiale anche se intasati con materiale di natura plastica. Si riportano di seguito alcuni passaggi del Comunicato Stampa del 25 settembre 2023 denominato “Tutela dell'ambiente e della salute: la Commissione adotta misure per limitare le microplastiche aggiunte intenzionalmente”: la Commissione Europea ha annunciato “[…] di avere adottato misure che limitano l'aggiunta intenzionale di microplastiche a prodotti disciplinati dalla legislazione REACH dell'UE sulle sostanze chimiche. Con queste nuove norme […] sarà vietata la vendita di microplastiche in quanto tali e di prodotti contenenti microplastiche aggiunte intenzionalmente e che liberano microplastiche quando utilizzati […]. La restrizione adottata si basa su un'ampia definizione di microplastiche, in cui rientrano tutte le particelle di polimeri sintetici inferiori a cinque millimetri che siano organiche, insolubili e resistenti alla degradazione. L'obiettivo è ridurre le emissioni di microplastiche intenzionali dal maggior numero possibile di prodotti. Fra i prodotti comuni interessati da questa restrizione vi è il materiale granulare da intaso utilizzato per le superfici sportive in erba artificiale […]. Al materiale granulare da intaso utilizzato per le superfici sportive artificiali il divieto si applica dopo 8 anni.” La LND, da sempre attenta ai problemi della salute e della sicurezza degli atleti e della difesa dell’ambiente, rinnova il suo impegno per migliorare ulteriormente il livello qualitativo dei manti e degli intasi dei campi in erba artificiale, in linea con il percorso sempre portato avanti all’avanguardia rispetto a tutti gli organismi sportivi e nel rispetto delle determinazioni della Commissione Europea.   Di seguito il link della nota pubblicata dalla Lega Nazionale Dilettanti sul proprio sito internet: https://www.lnd.it/it/news-lnd/organizzazione-lnd/campi-in-erba-artificiale-nota-informativa-della-lega-nazionale-dilettanti-sulle-misure-adottate-dalla-commissione-europea-a-tutela-dell-ambiente-e-della-salute-per-limitare-le-microplastiche-aggiunte-intenzionalmente

19.10.2023

110 anni di calcio lombardo: presentato il libro

PRESENTATO IL LIBRO ‘LA GRANDE STORIA DEL CALCIO LOMBARDO’ UN VOLUME CHE RIPERCORRE I 110 ANNI DEL COMITATO REGIONALE LOMBARDIA E DI TUTTE LE SUE SOCIETÀ AFFILIATE   C’è stata grande partecipazione alla conferenza stampa del libro ‘La grande storia del calcio lombardo’. Il volume che ripercorre gli oltre 110 anni del Comitato Regionale Lombardia FIGC - LND, edito da Geo Edizioni, è stato presentato presso la sede del CRL in via Riccardo Pitteri a Milano. Alla presentazione sono intervenuti i quattro autori del libro Carlo Fontanelli (Presidente di Geo Edizioni), Gianni Menicatti, Diego Colombo e Marco Ferrario, il Presidente del Comitato Regionale Lombardia LND, Sergio Pedrazzini e il Direttore Generale di Agrolux Sport (sponsor ufficiale del libro), Marco Carretto. L’evento è stato moderato da Ivo Licciardi, Consigliere Regionale FIGC - LND Lombardia. Il volume parte dal calcio lombardo delle origini e dalla prima stagione, quella del 1911/12. Nel libro sono presenti tutte le classifiche dall’Eccellenza alla Seconda Categoria, integrate con centinaia di fotografie di ogni epoca, oltre alle modifiche dei regolamenti federali e ai cambi di denominazione delle società anno per anno . Come sottolineato anche dagli autori del libro, il Comitato Regionale Lombardia della Lega Nazionale Dilettanti ha una dimensione maggiore rispetto alle Federazioni appartenenti all'UEFA di Stati medio-piccoli. Un patrimonio che va preservato e valorizzato. Il volume ha come obiettivo anche quello della conservazione della memoria storica e può avere una rilevante importanza per le società che hanno la possibilità di  ripercorrere la propria cronistoria che spesso rischia di andare persa. Durante la conferenza stampa sono state ricordate anche le figure di Carlo Tavecchio e di Giuseppe Baretti, tra i principali promotori di questo importante volume e i cui immensi apporti hanno contribuito a rendere grande, efficiente e di supporto alle società, il Comitato Regionale Lombardia LND. Sergio Pedrazzini, Presidente del Comitato Regionale Lombardia FIGC-LND: “Sono molto felice della riuscita di questa presentazione e soprattutto di essere stato tra amici, tra persone che hanno un obiettivo in comune. Tengo a ringraziare particolarmente gli autori di questo volume per l’enorme lavoro svolto e per la minuzia e l’affetto con la quale hanno trattato il nostro movimento. Ringrazio tutti coloro che prestano il loro tempo per fare giocare ogni settimana i ragazzi, che è il fine principale per tutti noi. Questa non è la giornata per parlare della Riforma dello Sport, ma è un tema sul quale siamo molto presenti e sul quale continueremo a battagliare e ad informare come abbiamo fatto anche nel secondo webinar dedicato pochi giorni fa. Sottolineo che, attraverso la sponsorizzazione di Agrolux Sport srl, il CRL potrà omaggiare ogni società affiliata con una copia del prezioso volume”. Ivo Licciardi, Consigliere Regionale Lombardia FIGC-LND: “Questo è un libro portatore di cultura, in un Comitato Regionale della Lega Nazionale Dilettanti che è portatore di valore sociale. È solo l’inizio di un percorso che abbiamo intrapreso con questo modello di lavoro e di comunicazione del calcio dilettantistico in Lombardia, ma non solo. Questo è stato un minicorso di come leggere i dati e una lettura attenta del nostro mondo che ci fa apprezzare ancora di più il grande lavoro di chi ci ha preceduto nel corso di un secolo”.  

13.10.2023

AGGIORNAMENTO TECNICO PORTALE LND PER TESSERAMENTO MINORI STRANIERI AI SENSI DELL'ART. 16 C. 3 DLGS 36/21

Si comunica che è stata rilasciata sul Portale della L.N.D. la funzionalità relativa alle pratiche di competenza della Lega Nazionale Dilettanti per il primo tesseramento di calciatori minori stranieri, ai sensi dell'art. 16, comma 3, del D. Lgs. 36/21. Pertanto, sul portale L.N.D. è possibile creare pratiche per il tesseramento di minori stranieri, unitamente alla prescritta documentazione, secondo le due casistiche previste: Calciatori/calciatrici stranieri/e minorenni, che possono documentare di essere iscritti da almeno un anno ad una qualsiasi classe dell’ordinamento scolastico italiano (anno scolastico in corso 2023/2024 e anno scolastico 2022/2023) e che seguono, ai fini del primo tesseramento in Italia, le stesse procedure dei cittadini minorenni italiani, a condizione che provino, come richiesto dall'art. 16, comma 3 del D. Lgs. 36/21, detta iscrizione scolastica; Calciatori/calciatrici stranieri/e che non hanno compiuto i 10 anni di età e che non possono avvalersi della procedura ai sensi del D. Lgs 36/2021. Contestualmente a questo rilascio, si informa che l’Ufficio Sistemi Informativi della Lega Nazionale Dilettanti sta lavorando celermente per rendere disponibili entro pochi giorni anche tutte le attività sul portale della L.N.D. riferite alle pratiche di rinnovo del tesseramento dei calciatori/calciatrici minori di età - sempre nel rispetto di quanto previsto dalle comunicazioni federali - ivi comprese le pratiche di aggiornamento di posizione in capo a soggetti già tesserati nell’ambito delle categorie di base dei Primi Calci e dei Piccoli Amici.

10.10.2023

Torneo delle Regioni 2024: Liguria e Calabria le sedi designate

Il Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti ha deliberato le sedi della 60ª edizione del Torneo delle Regioni. La competizione si svolgerà in Liguria, per quanto riguarda il calcio a 11, e in Calabria per il calcio a 5. Il Torneo delle Regioni è la più longeva e imponente manifestazione di calcio giovanile della LND e anche quest’anno sarà riservata alle Rappresentative Regionali delle categorie calcio femminile, Under 19, Under 17 e Under 15 maschili. L’evento è in programma dal 22 al 29 marzo 2024 in Liguria per il calcio a 11 e dal 24 aprile al 1° maggio 2024 per il calcio a 5. La Rappresentativa Regionale della Lombardia è campione in carica nella categoria Under 15 e nel calcio femminile. La Regione è anche una delle più titolate della manifestazione con un totale di 27 vittorie. I successi della Lombardia nel Torneo delle Regioni sono così suddivisi: 5 vittorie in Under 19, 6 in Under 17, 3 in Under 15 e 10 nel femminile (record). La Lombardia vanta anche 3 affermazioni nell’Under 19 del calcio a 5. Così il Presidente del CRL Sergio Pedrazzini dopo il Consiglio LND che ha designato le sedi ufficiali: "Non vediamo l’ora di disputare la prossima edizione del Torneo delle Regioni. Una manifestazione che rimane una grande vetrina per i ragazzi e le ragazze che vi partecipano. Come Comitato Regionale Lombardia mettiamo, con grande orgoglio, questo aspetto al centro del progetto e siamo speranzosi che la nostra Regione possa togliersi grosse soddisfazioni sportive, così come accaduto nella passata stagione. Sarà un avvicinamento lungo ed entusiasmante tra i raduni e le amichevoli che fanno da cornice alla consueta stagione sportiva. Auguriamo un grosso in bocca al lupo ai ragazzi e alle ragazze che faranno parte di questa avventura, ai selezionatori e a tutti coloro che rendono speciale il clima intorno alle nostre amate Rappresentative. Colgo infine l’occasione per ringraziare le società per la collaborazione che riservano al CRL e per la preparazione dei loro atleti sotto tutti i punti di vista”.

06.10.2023

Confronto costruttivo della LND con il Ministro Abodi

Si è svolto in data odierna a Roma il Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti alla presenza del Ministro per lo Sport e i Giovani, Andrea Abodi. È stata un’importante opportunità per confrontarsi e per analizzare i contenuti e le criticità della Riforma dello Sport. Nel corso della riunione, il Presidente della LND Giancarlo Abete ha anticipato che nei prossimi giorni la Lega invierà un documento di sintesi di tutte le proposte avanzate, al quale il CRL ha dato un importante contributo. La Lombardia è stata rappresentata dal Presidente del Comitato Regionale, Sergio Pedrazzini. “È stata una giornata importante per tutto il nostro movimento - dichiara il Presidente del CRL - e desidero ringraziare il Ministro Andrea Abodi per l’opportunità, per l’ascolto e per aver ricordato la figura del nostro Presidente Carlo Tavecchio prima dell’avvio dei lavori, sottolineandone lo spessore di dirigente e uomo. Nel corso della mattinata, tutti noi Presidenti, abbiamo percepito un’apertura sulla possibilità di ricorrere ad un Correttivo che possa ulteriormente semplificare e aiutare le Società già pesantemente colpite da una crisi economica purtroppo in continua crescita. Nel rappresentare le società lombarde, ho tenuto a evidenziare, tra le numerose proposte che il Presidente Giancarlo Abete ha sapientemente presentato, quelle a salvaguardia del volontariato, unico elemento insostituibile del nostro movimento”.  

05.10.2023

La LND incontra il Ministro per lo Sport Abodi

La Lega Nazionale Dilettanti domani, Venerdì 6 ottobre, incontrerà il Ministro per lo Sport Andrea Abodi. L’incontrò sarà utile per un puntuale confronto su diversi aspetti riguardanti le nuove norme ed i loro impatti sulle Società Sportive Dilettantistiche. La Lombardia verrà rappresentata dal Presidente Sergio Pedrazzini che ha richiesto al Consiglio Direttivo Regionale di formulare opinioni ed istanze che contribuissero al miglioramento e semplificazione del decreto “ Riforma dello Sport “. Il documento di 21 pagine che tutto il Consiglio Direttivo ha prodotto, con la regia del Vice Presidente Mario Tavecchio, è stato rappresentato dal Presidente Pedrazzini alla riunione Area Nord della Lega Nazionale Dilettanti, trovandone condivisione e proseguendo il suo iter presso la Lnd. Domani, quindi, la Lnd presenterà al Ministro una relazione concertata fra tutte le regioni e che terrà conto del lavoro fatto dal Crl. In sintesi i punti salienti del documento prodotto dal Crl: - incremento del valore massimale forfetario delle spese per il volontario; - riconoscimento di tutte le figure che collaborano dietro corrispettivo (oltre il limite del forfait per i volontari) alla gestione e organizzazione delle attività sportive quali “lavoratori sportivi” senza distinzione rispetto ad atleti e tecnici, considerandoli così essenziali per lo svolgimento delle attività sportive; - rinvio dell’adeguamento degli statuti; - riconoscimento di attività istituzionali alcune di quelle abitualmente considerate attività secondarie e strumentali, fondamentali per il sostentamento delle ASD quali ad esempio la somministrazione di alimenti e bevande all’interno del centro sportivo durante le attività, la vendita di merchandising e gadgettistica, la cessione di vestiario sportivo, ecc..; - eliminazione degli adempimenti relativi alla sicurezza del lavoro o quanto meno revisione anche in funzione delle responsabilità degli Enti Pubblici solitamente proprietari delle strutture. Il Crl insieme a tutta la Lnd confida nella sensibilità del Ministro che già ha apportato significative modifiche con il precedente correttivo.

30.09.2023

Sportello Bandi - webinar 2 ottobre

Il Comitato Regionale Lombardia lancia un’importante novità rivolta a tutte le società affiliate: nasce lo Sportello Bandi, messo a disposizione dal CRL per informare i club in tempo reale sui bandi emessi dagli Enti pubblici a supporto delle attività sportive. La presentazione si terrà lunedì 2 ottobre alle ore 20:45 sulla piattaforma Zoom e verrà trasmessa in diretta sulla pagina Facebook di FIGC LND Lombardia. Durante la serata interverranno il Presidente FIGC-LND Comitato Regionale Lombardia, Sergio Pedrazzini, il Vice Presidente FIGC-LND CRL, Mario Tavecchio, il Consigliere Regionale FIGC-LND CRL, Ivo Licciardi e il Responsabile Marketing Strategico di Area12 Consulting, Giacomo Ricci. L’iniziativa è parte della volontà di trasformare il Comitato Regionale Lombardia FIGC-LND in un organo di supporto alle società anziché un organo di controllo. Il CRL, in questo senso, ha già messo a disposizione delle società e attivato altri tre sportelli: quello legale, quello assicurativo e quello fiscale. L’ID per accedere alla serata su Zoom è 818 8767 4434 Il Passcode è 114557 Qui il link alla pagina Facebook   SPORTELLO BANDI CRL Cos’è il servizio di sportello bandi? Lo Sportello Bandi è un servizio messo a disposizione dal CR Lombardia per informare le Società affiliate sui bandi emessi dagli Enti pubblici a supporto alle attività sportive.   Come funziona? È molto semplice: il Comitato Regionale invierà alle Società, attraverso il Comunicato Ufficiale ed i propri canali di comunicazione, un’informativa periodica sui bandi in essere a supporto delle attività sportive. Qualora la Società sia interessata ad un bando, questa può procedere: -         in autonomia, ed in caso di dubbi può inviare una e-mail a sportellobandi.lombardia@lnd.it : un team di esperti prenderà in carico il quesito;   -         richiedendo l’assistenza dello Sportello Bandi: in questo caso basterà inviare una e-mail con la richiesta a sportellobandi.lombardia@lnd.it  ed il partner AREA12 CONSULTING provvederà a contattare la Società sportiva per uno studio di fattibilità per poi proporre un incarico sottoponendo il relativo preventivo di costo per l’assistenza.   Cosa devo indicare nel quesito? Nel messaggio e-mail occorrerà indicare il nominativo della società richiedente, il nominativo ed i recapiti telefonici della persona da contattare per la risposta e naturalmente il testo del quesito più completo possibile.   Ma quanto costa? L’invio dell’informativa periodica sui bandi in essere e la risposta a domande generiche sono attività gratuite. Invece nel caso di richiesta di assistenza per la partecipazione a bandi, la società AREA12 CONSULTING provvederà a contattare la Società per uno studio di fattibilità e proporrà un incarico specifico sottoponendo il relativo preventivo alle migliori condizioni concesse alle Società affiliate al Comitato Regionale Lombardia, senza richiedere nessun anticipo.

28.09.2023

Consiglio Direttivo CRL - Riunione 28 settembre

Nella giornata odierna, il Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Lombardia LND, riunitosi presso la sede di Via Pitteri a Milano, ha nuovamente dibattuto a lungo sul tema della Riforma dello Sport. Nella fattispecie, come argomento principale sono stati affrontati gli inquadramenti da lavoratore sportivo, lavoratore autonomo e lavoratore occasionale, stante ancora i tanti elementi di incertezza interpretativa e mancando chiarezza attorno alle figure che occupano un ruolo centrale a livello federale e soprattutto all’interno delle società. Riguardo tale incertezza, e avvalendosi del consulto di professionisti, il Comitato Regionale Lombardia ritiene utile suggerire alle proprie Società e agli organismi federali alcuni significativi accorgimenti. Il CRL considera ampio l’ambito dei lavoratori che a tutti gli effetti corrispondono a figure essenziali per il lavoro sportivo e ritiene opportuno, da parte degli organismi competenti, un riconoscimento degli stessi. Il Consiglio provvederà, pertanto, a redigere un documento in questa direzione che percorrerà il suo iter presso gli organismi competenti, venendo condiviso in primis con l’Area Nord dei Comitati LND. Il documento avrà un obiettivo costruttivo di suggerire delle soluzioni. Si terrà conto ovviamente anche  del fatto che le società sportive sono soggette a troppi adempimenti, attraverso una Riforma dello Sport che non ne riconosce il valore di base che è quello dell’associazionismo, ma attribuisce enormi responsabilità a livello civile, esattoriale e penale. Il Comitato Regionale Lombardia tiene a specificare che le leggi sbagliate vanno combattute, ma rispettate e non raggirate. Una legge come quella della Riforma dello sport va corretta attraverso i Decreti, anche e soprattutto a tutela delle Società stesse. Nel Consiglio odierno, inoltre, sono stati approvati i regolamenti dell'attività SGS e juniores nonchè di play off e play out per la stagione sportiva 2023/2024, così come pubblicati nel comunicato ufficiale n. 18 di oggi.

28.09.2023

A Coverciano con il Museo del Calcio

Tornano le iniziative del Museo del Calcio dedicate alle società di calcio. Il Museo di Coverciano offre la possibilità di vivere un’esperienza unica tra i cimeli che hanno fatto la storia della nostra Nazionale e diverse attività che rappresentano un’occasione unica per imparare divertendosi. Tante le iniziative proposte a partire da “Giocare a Coverciano” che consente ai ragazzi di giocare sui campi del Centro Tecnico FIGC di Coverciano sotto l’attenta guida di tecnici federali. Sono inoltre disponibili diversi percorsi didattici che rappresentano un’occasione unica, per ragazzi ed accompagnatori, per scoprire ed approfondire diverse tematiche legate al mondo del calcio. Parlare e scrivere di sport – Un progetto formativo che, attraverso la comunicazione mediatica che circonda il mondo del calcio, vuole far comprendere quanto, in ogni ambito, siano indispensabili le competenze, superando superficialità e approssimazione. Com’è fatto il calcio – Un progetto didattico interattivo, incentrato - in parallelo - sulla storia del gioco del calcio e sull'evoluzione dei materiali utilizzati: dai palloni alle maglie, fino agli scarpini. Gli studenti verranno guidati nella storia dei cimeli presenti al museo attraverso l’osservazione e l’analisi dei materiali impiegati, toccandone con mano la loro evoluzione. A Tavola con i Campioni – Un progetto didattico che ha l’obiettivo di far conoscere i segreti dell’alimentazione nella vita di tutti i giorni ed in relazione all’attività sportiva. Calcio Education – Progetto didattico curato da due figure specializzate della FIGC, le psicologhe dello sport Sara Binazzi ed Isabella Ciacci, finalizzato a far comprendere come i valori del calcio e dello sport siano fondamentali in campo ma soprattutto nella vita quotidiana. Storia ed etica del calcio - Il progetto analizza l'influenza del calcio a livello geopolitico, antropologico e religioso e la sua diffusione a livello mondiale. Ciascun incontro verrà affrontato con una particolare attenzione agli aspetti valoriali, etici ed educativi dello sport. Durante le lezioni verranno proiettati dei video e proposti degli esercizi pratici con il pallone a scopo dimostrativo con sottofondo musicale, per sperimentare in chiave ludica a livello individuale e collettivo alcuni concetti espressi nelle lezioni stesse. Su prenotazione è possibile prenotare il pranzo presso il ristorante del Centro Tecnico FIGC di Coverciano. Per info e prenotazioni visita il sito del Museo: https://www.figc.it/it/museo-del-calcio/percorsi-didattici/giocare-a-coverciano/scuole-calcio/ - o scrivi a info@museodelcalcio.it – tel. 055600526.        

25.09.2023

Play Day: giornata di promozione del calcio femminile per bambine 2013-2018 tesserate e non

Dal 23 al 30 settembre torna l’appuntamento con la Settimana Europea dello Sport, iniziativa promossa dalla Commissione Europea nel 2015 per promuovere lo sport, gli stili di vita sani e attivi e conseguentemente il benessere fisico e mentale dei cittadini della Comunità europea. In occasione di questa importante iniziativa il Settore Giovanile e Scolastico della FIGC, in collaborazione con il Dipartimento per lo Sport e con Sport e Salute, organizza varie attività su tutto il territorio nazionale con l’obiettivo di promuovere l’attività sportiva e coinvolgere più giovani possibili. In Lombardia l’appuntamento è fissato per sabato 30 settembre, dalle ore 14.00 alle ore 18.00 presso U-POWER STADIUM MONZA. L’evento, denominato Play Day e rivolto a tutte le bambine nate dal 2013 al 2018, tesserate e non, ha come obiettivo quello di promuovere il calcio femminile, attraverso attività tecniche e ludiche, sotto la guida dei collaboratori SGS FIGC Lombardia: dalle ore 14.00 alle ore 15.30 l'attività sarà dedicata alle bambine nate dal 2018 al 2015 e dalle 16.00 alle 17.30 alle bambine nate dal 2014 al 2013. Per partecipare all’evento le Società devono compilare il seguente form https://forms.gle/UBvAShGQYDEYjjae8 allegando alla fine file in excel con elenco atlete partecipanti entro e non oltre il 26/09. Il giorno della manifestazione il dirigente dovrà consegnare la liberatoria allegata compilata in ogni parte e corredata dal documento di identità. Tutte le bambine non tesserate che vogliano venire a giocare a calcio dovranno essere accompagnate dai genitori e potranno presentarsi anche per conto proprio. Per info scrivere a: fem.lombardiasgs@figc.it  

05.09.2023

NOVITA’ CORRETTIVO-BIS ed ESENZIONE IVA

Si informano le associate che in data di ieri, lunedì 4 settembre 2023, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il D.Lgs. 29 agosto 2023 n.120 c.d. Decreto Correttivo-bis relativo alla Riforma dello Sport. Il documento, di cui si allega copia, conferma molte anticipazioni che già erano state esposte alle società nel webinar “Riforma dello Sport – Le novità fiscali” tenuto dal CR Lombardia il 7 luglio scorso, la cui registrazione è sempre disponibile nella sezione video della pagina Facebook FIGC LND Lombardia. Sempre in ambito fiscale, si informa che il 16 agosto scorso è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale anche la legge 112 del 10/8/2023 di conversione del D.L. 75/2023 il cui art. 36-bis introduce l’esenzione da IVA per le prestazioni di servizi strettamente connessi con la pratica dello sport. In attesa di indicazioni e circolari attuative da parte dell’Agenzia delle Entrate sull’argomento, si ritiene utile segnalare le circolari del Centro Studi Tributari della LND n. 42/2022 e n.21/2023 nonché la risposta dell’Agenzia delle Entrate stessa fornita alla Lega Nazionale Dilettanti attraverso la consulenza giuridica n. 7 del 23 dicembre 2022. Per comodità di consultazione, alla presente comunicazione si allegano tutti i suddetti documenti. In ultimo ricordiamo che, come già anticipato in più occasioni, il Decreto Correttivo-bis e le novità in tema di IVA verranno ampiamente descritti e commentati in un apposito webinar di prossima organizzazione da parte del Comitato.

17.08.2023

Allineamento dati dirigenti Portale Anagrafe / Portale LND

Si avvisa che, a seguito allineamento dell'archivio dati operato da FIGC in collaborazione con LND, sul Portale Anagrafe raggiungibile all’indirizzo https://anagrafefederale.figc.it vengono ora mostrati tutti i Dirigenti, in forza alla Società la scorsa Stagione Sportiva, che risultavano non ancora visibili poiché avevano una qualifica Dirigente non più disponibile sul Portale Anagrafe e dai Registri. Questi Dirigenti verranno mostrati sul Portale Anagrafe con due qualifiche provvisorie, di seguito elencate, create per renderne immediata l’identificazione all’interno dell’organico: Da Confermare o Dimissionare Attenzione! Attivi sul portale LND   CASO 1) "*Da Confermare o Dimissionare*" I soggetti sono mostrati perché attivi la scorsa stagione e che potrebbero essere ancora attivi anche sul Portale LND. La società dovrà comunque: - creare una pratica di variazione Organigramma,  - selezionarli e compilare i dati mancanti, previsti per il Registro Sport e Salute,  - aggiornare la qualifica con una di quelle previste, - confermarli o dimissionarli (inserendo data di fine carica 30/06/2023). Tale attività allineerà i dati sul portale di LND.   CASO 2) "*Attenzione! Attivi sul portale LND*” I Soggetti sono mostrati perché attivi la scorsa stagione, e sono sicuramente attivi sul portale di LND, poiché hanno una firma elettronica attiva, o una pratica di richiesta tessera dirigente. In questo caso andranno trattati con cura, avendo ben a mente che la dimissione di un soggetto con Firma Elettronica attiva inibirà i processi di firma sul portale LND. Confermando questi soggetti si manterrà l’allineamento con il portale LND. L’operatività delle modifiche per questi soggetti è la stessa descritta al punto precedente: - creare una pratica di variazione Organigramma,  - selezionarli e compilare i dati mancanti, previsti per il Registro Sport e Salute,  - aggiornare la qualifica con una di quelle previste, - confermarli o dimissionarli (inserendo data di fine carica 30/06/2023).

05.08.2023

AVVIO NUOVA STAGIONE 2023/2024 - PUBBLICAZIONE GIRONI LND

In esito alla riunione di Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Lombardia, tenutosi nella giornata odierna in Milano, si pubblicano i gironi relativi alle seguenti categorie ECCELLENZA                                Campionato e Coppa Italia PROMOZIONE                               Campionato e Coppa Italia PRIMA CATEGORIA                    Campionato e Coppa Lombardia SECONDA CATEGORIA REGIONALE JUNIORES UNDER 19 A REGIONALE JUNIORES UNDER 19 B Calcio a 5 Serie C1 Calcio a 5 Serie C2 Regionale Calcio a 5 Femminile ECCELLENZA FEMMINILE PROMOZIONE FEMMINILE JUNIORES UNDER 19 REG. FEMM.LE Il Consiglio Direttivo ha inoltre deliberato l’ampliamento degli organici a 16 squadre per girone dei campionati UNDER 15 ELITE ed UNDER 17 ELITE con i relativi ripescaggi a completamento. Ciò al fine di rendere sostenibile ed oggettivamente strutturale il meccanismo del Play Off per l’accesso alla stessa categoria. Con la giornata odierna si completa il processo di iscrizioni e definizione degli organici dei campionati dilettantistici, che finalmente vara la nuova stagione di calcio giocato in questo periodo dove la riforma dello sport sta generando preoccupazione in tutto il Sistema. Questo Consiglio Direttivo, fin da mesi prima rispetto all’assemblea delle Società del 14 gennaio scorso, è tenacemente impegnato su tutti i fronti per ridimensionare gli effetti della Riforma. Nel percorso dell’impegno profuso in tale direzione, accogliamo con soddisfazione le determinazioni nel Consiglio Federale di ieri, che ha approvato le modifiche alle NOIF riguardanti la previsione dei premi di formazione tecnica anche per il tesseramento biennale da giovane di serie nonché il ripristino del cosiddetto “contributo di solidarietà” sui trasferimenti domestici dei calciatori, al fine di dare un riconoscimento economico alle società dilettantistiche e giovanili, che verrà discusso nel mese di settembre. Il nuovo articolo 99 delle NOIF, con applicazione immediata, pone ancora una questione relativa al periodo 1 luglio – 4 agosto per il quale, il Consiglio della Lega Nazionale Dilettanti tenutosi nel pomeriggio di ieri, ha avviato un’analisi statistica sui tesseramenti avvenuti in questa finestra temporale. Il Comitato Regionale Lombardia, già nella prossima settimana fornirà i dati a disposizione, auspicando che ciò possa determinare un riconoscimento alle Società interessate. Con questi aggiustamenti e con quelli di prossima emanazione nel Decreto Correttivo-bis sono stati raggiunti diversi risultati concreti, anche se questi rappresentano solo alcuni rispetto ai punti sul quale è basato il nostro lavoro quotidiano. C’è ancora molto da fare a partire dall’accordo collettivo economico per arrivare alla classificazione delle professionalità di contorno e per quanto attiene all’auspicata semplificazione degli adempimenti per tutte le figure dirigenziali delle società sportive. Convinti che il lavoro di tutti i Comitati Regionali e di tutta la Lega Nazionale Dilettanti porterà ad ulteriori risultati, questo Consiglio Direttivo si impegna a comunicare le ennesime proposte di modifica con l’obbiettivo di migliorare e semplificare ulteriormente gli effetti concreti delle nuove norme. Con l’augurio di una stagione sportiva ricca di soddisfazioni, confermiamo compatti il nostro impegno per la tutela e salvaguardia del Valore Sportivo e Sociale del nostro Sistema dilettantistico. Il Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Lombardia

25.07.2023

Riforma dello Sport - aggiornamento Figc

Si pubblica di seguito dichiarazione del Presidente della FIGC Gabriele Gravina rilasciata a seguito del Consiglio federale, tenutosi ieri a Roma, in tema di Riforma dello Sport. "Il lavoro sui tavoli istituzionali sta proseguendo - commenta il Presidente del CRL Sergio Pedrazzini - e le riunioni della commissione incaricata, di cui fanno parte ovviamente i rappresentanti Lnd, che si sono succedute in questo periodo stanno fronteggiando i temi più spinosi, il prossimo dei quali da affrontare sarà quello dei rapporti con i Professionisti e del relativo sistema premiale nel passaggio degli atleti". Queste le dichiarazioni a margine del Consiglio nazionale FIGC: "Sul tema della riforma del lavoro sportivo, il presidente federale ha sottolineato la volontà di aggiornare nella riunione del prossimo 4 agosto l’impianto delle nuove norme per affrontare alcune criticità emerse dopo le prime settimane di applicazione. L’obiettivo è creare un nuovo equilibrio del sistema a seguito dell’entrata in vigore del decreto legislativo n. 36/2021 che ha determinato l’abolizione quasi totale del vincolo sportivo e la conseguente rivisitazione (interna alla Federazione) del meccanismo dei premi di formazione tecnica. Gravina ha ribadito la massima attenzione verso il mondo dei Dilettanti e ha invitato tutte le componenti a riunirsi in maniera permanente per rivisitare al meglio l’impianto normativo (in particolare, la previsione dei premi di formazione tecnica anche per il tesseramento biennale da giovane di serie e la definizione di accordi collettivi in ambito dilettantistico che siano semplici, flessibili e assolutamente rispettosi delle peculiarità dei diversi livelli della LND), a garanzia dell’impegno e dello sforzo che le società dilettantistiche profondono, in particolare per il calcio giovanile".

22.07.2023

Riforma dello Sport - questioni fiscali

All’esito dei webinar organizzati dal CRL relativi alle novità previste dalla riforma dello sport, si pubblicano in allegato le risposte relative alle principali questioni sollevate nelle serate stesse attraverso le domande direttamente proposte dalle numerosissime società collegate in occasione degli incontri online. “Abbiamo già tenuto tre sessioni, molto partecipate, di informazione e formazione sui complessi temi della riforma – dichiara il Presidente del CRL Sergio Pedrazzini – e proseguiremo su questa strada per essere di supporto a tutte le società attraverso riunioni ad hoc ed il lavoro di tutti i nostri uffici. Siamo ancora in attesa della pubblicazione di un ulteriore Decreto correttivo, annunciato da tempo dal Governo, all’esito del quale indiremo altre serate di aggiornamento sulle novità che verranno introdotte”. Intanto, prosegue la fase di iscrizione ai campionati 2023/2024. “Dopo le difficoltà tecniche iniziali – aggiunge Pedrazzini – le iscrizioni ai campionati e a tutte le manifestazioni del CRL, quali Coppa Italia e Coppa Lombardia, sono ad oggi perfettamente in linea con le numeriche di questo periodo degli altri anni. Contiamo perciò di poter ufficializzare i gironi dei campionati regionali come di consueto nella prima settimana di agosto e a seguire i relativi calendari. Ringrazio sin d’ora gli staff di Comitato e Delegazioni per l’opera svolta e soprattutto le società per gli adempimenti eseguiti in questa delicata fase stagionale”. In allegato: documento FAQ elaborato dal Comitato Regionale Lombardia

16.07.2023

Comunicazione del Presidente del CRL

Di seguito e in allegato si riporta comunicazione a firma del Presidente del Comitato Regionale Lombardia Sergio Pedrazzini indirizzata a tutte le società affiliate e al Presidente della Lega Nazionale Dilettanti Giancarlo Abete.   Oggetto: D.Lgs. n. 36/2021   Gentilissimi Presidenti delle Società affiliate al CRL, inoltro la presente comunicazione per relazionarvi in riferimento agli incontri di carattere istituzionale a cui ho partecipato in seno al Consiglio Direttivo della LND tenutisi gli scorsi 2 e 22 aprile, 26 maggio, 21 e 29 giugno, 13 luglio, aventi, tutti, ad oggetto i temi della riforma del sistema sportivo con cui, oggi, noi tutti ci stiamo confrontando con grande difficoltà. Come ho avuto modo in più occasioni di evidenziare la nuova normativa è di matrice Statale. Conseguenza di ciò è stata che le istituzioni sportive si sono trovate, loro malgrado, a “subire” gli effetti di una legge gerarchicamente superiore rispetto alle norme vigenti in epoca antecedente alla sua promulgazione. Per natura propria, una legge dello Stato esprime dei concetti di carattere generale poiché destinata a un numero indeterminato di soggetti che, dinnanzi allo Stato medesimo, rivestono le medesime posizioni giuridiche. Per quanto concerne, invece, la regolamentazione del cosiddetto “lavoro sportivo”, purtroppo, il Legislatore Statale non ha considerato le diverse specificità di ogni disciplina sportiva con la conseguenza che, nel tempo, sono stati necessari diversi interventi correttivi e, altri, ne saranno ancora richiesti e/o dovuti. Si tratta di una normativa assolutamente nuova per il nostro settore che, comprensibilmente, si trova a dover affrontare una sfida di grande importanza affinché il medesimo possa trovare, nella prassi quotidiana dell’applicazione di una legge, per certi versi “rivoluzionaria”, la propria stabilità. Questo è un dato di fatto, ma, nonostante ciò, stiamo lavorando – all’interno del nostro sistema istituzionale - alacremente affinché il Legislatore Statale, che sino ad ora è stato sensibile alle istanze del mondo dello sport ritardando l’entrata in vigore della Legge in oggetto, tenga ulteriormente in considerazione le istanze provenienti dal mondo dilettantistico, del quale, le società che svolgono attività regionale rappresentano la base. Esistono poi, oltre alle norme di carattere Statale, le regole di natura “settoriale”, ovvero quei precetti che ogni singola Federazione, in attesa di ulteriori emendamenti e dei decreti attuativi della D. lgs. n.36/2021 sta emanando per disciplinare, nel particolare, le fattispecie tipiche e specifiche della singola disciplina sportiva. Ed è proprio su questi temi che stiamo svolgendo, quotidianamente, la nostra opera di interlocuzione all’interno della nostra componente di riferimento, ovvero la LND, che, resta - e sempre resterà – l’unico interlocutore legittimato a relazionarsi con la FIGC per le tematiche a voi tutti note. Ciò premesso, mi preme evidenziare - a scanso di equivoci - come l’unico ente della “piramide” calcistica che, legittimamente, possa svolgere tale attività di interlocuzione sia, per le società Lombarde, solo ed esclusivamente il CRL. Ogni altro tipo di “rapporto” è da considerare – per usare un eufemismo - estemporaneo ed irrituale e, come tale, non potrà esser tenuto in considerazione nei tavoli istituzionali ai quali stiamo partecipando prospettando tutte le tematiche che, peraltro, sono state già oggetto di incontri, digitali ed in presenza, con le società Lombarde. Per tale motivo, rammento a ciascuno di Voi, come il dialogo con il Comitato Regionale Lombardia sia sempre aperto e che ogni tipo di contributo potrà esser portato alla nostra attenzione nel rispetto istituzionale dell’ente al quale ciascuno di Voi partecipa. Ogni altro atto, formale o meno, svolto al di fuori dei binari descritti, rischia, non solo di essere in contrasto con le norme in vigore, ma anche di creare confusione e di generare ulteriori incertezze in un momento tanto delicato. Ciò premesso, se da un lato, non posso che essere critico nei confronti della riforma in oggetto, dall’altro, debbo ringraziare sia il Presidente della FIGC, Dott. Gabriele Gravina, che il Presidente della LND, Dott. Giancarlo Abete che ci legge in copia, per la continua attenzione che dedicano alle istanze che il CRL porta alla loro conoscenza. Concludendo, assicuro che lo scrivente, unitamente a tutto il Consiglio Direttivo, nel rispetto del mandato che le società Lombarde gli hanno conferito, continuerà a lavorare alacremente, per quanto di competenza, per il calcio dilettantistico Lombardo, invitando ciascuno di Voi a proseguire con coraggio nella propria attività quotidiana sportiva che, rappresenta, il vero e grande valore del calcio italiano. Nel ricordare che il Comitato Regionale Lombardia è sempre a disposizione delle società colgo l’occasione per porgere a ciascuno di Voi i miei più cordiali saluti.   Il Presidente del C.R. Lombardia Sergio Pedrazzini      

16.07.2023

Lavori Parlamento Riforma dello Sport

Si informa che il  Parlamento ha completato l’iter di espressione dei pareri sullo Schema di decreto legislativo recante disposizioni integrative e correttive dei decreti legislativi del 28 febbraio 2021, n. 36, 37, 38, 39 e 40 (AG n. 49). Dopo la Camera, con le Commissioni VII e XI congiunte che avevano espresso parere favorevole con condizioni ed osservazioni in data mercoledì 12 luglio, giovedì 13 luglio, si sono espresse anche le Commissioni riunite VII e X del Senato della Repubblica, con parere favorevole con osservazioni. Si attende ora l’eventuale recepimento della norma da parte del Governo, il quale nel prossimo consiglio dei ministri dovrà stilare il testo definitivo del D.lgs . Si reputa interessante sottolineare che, nei pareri espressi dalle Commissioni, viene segnalata al Governo l’opportunità di valutare l’innalzamento della soglia di reddito prevista per l’esenzione della contribuzione pensionistica nonché a considerare la possibilità di esentare dalla contribuzione Inail i compensi dei lavoratori sportivi o almeno tutti i compensi inferiori a 5.000 euro annui, tenuto conto che per i tesserati sussiste già un  obbligo assicurativo.   Questi i link di riferimento:   http://documenti.camera.it/leg19/resoconti/commissioni/bollettini/html/2023/07/12/0711/allegato.htm#     https://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/19/SommComm/0/1382766/index.html?part=doc_dc-allegato_a   Questa invece la sintesi delle osservazioni formulate dalle Commissioni in vista della prossima approvazione del Decreto cd. correttivo: CAMERA DEI DEPUTATI Condizioni: - Coordinamento con CTS; - Considerazione del mondo paralimpico; - Credito imposta previdenziale per realtà di piccole dimensioni; - Esclusione INAIL per co.co.co. per esistenza assicurazione federale stante l'obbligo di tesseramento - Esenzione ritenuta fiscale premi fino a 300 euro; - Creazione di una Figura intermedia tra lavoratore sportivo e volontario da denominare “lavoratore occasionale” senza obblighi previdenziali e assicurativi - Termine per adempimenti periodo luglio-settembre 2023 spostato al 31/12/23 Osservazioni: - Periodo di moratoria (sanzioni) per adeguamento a novità - Coordinamento dei decreti in modo da eliminare riferimenti non più in vigore - Meccanismi di ricongiungimento dei contributi versati anche se sotto minimale - Contributi figurativi per periodo di riduzione contributiva (fino a 2027) - Coordinamento con CTS normativa su denominazione sociale per enti sportivi ETS - Prevedere esenzione da oneri per iscrizione al Registro (NON CI SONO) e modalità semplificate per adeguamento statuto - Coordinamento con art.148 e legge 398/91 per distribuzione utili - Semplificare l’incompatibilità limitandola alle cariche elettive ed eliminando gli EPS in modo che incompatibilità ci sia solo per stessa disciplina sportiva - Inserire accettazione del rischio dell’attività sportiva al momento del tesseramento - Tesseramento ammesso anche a gruppi sportivi militari e corpi civili dello Stato - Definizione criteri di autorizzazione a dipendenti PA anche in relazione a limite massimo orario settimanale - Formazione di elenco delle mansioni necessarie allo svolgimento di attività sportive per evitare difficoltà interpretative - Definizione univoca delle mansioni con previsione della figura del dirigente sportivo e fare contratto collettivo unico nazionale per lo sport dilettantistico da usare anche per stabilire tariffe INAIL - Obbligare a Unilav anche lavoratori sportivi sotto 5 mila euro - Prevedere rimborsi forfettari per volontari e chiarire il tipo di rimborsi per evitare abusi - Prevedere imposta sostitutiva al 15% su compensi di lavoratore sportivo cococo oltre 15000 euro e fino a 85000 euro e integrale detassazione IRAP - Per società di piccole dimensioni (sotto 200 mila euro annui) valutare introduzione di figura di lavoratore occasionale - Prevedere e disciplinare NASPI per lavoratori sportivi; - Esclusione IVA per corrispettivi specifici per piccole società sportive (NON C’ENTRA CON RIFORMA SPORT) - Rappresentanza sportivi (anche dilettanti) nel Consiglio di Indirizzo e Vigilanza INPS - Estensione apprendistato sia dilettanti che professionisti - Spostare limite ore per presunzione cococo da base settimanale (24h) a base annua (1250 h) - Eliminare obbligo di comunicare dati finora contenuti in EAS in apposita sezione del RAS - Inserire un riferimento a un fondo di dotazione minimo per personalità giuridica - Deposito bilancio e indicazione criteri per predisposizione bilancio SENATO DELLA REPUBBLICA Osservazioni: - Eliminazione imposta registro per modifica statuti obbligatoria - Precisare cosa si intende per manifestazione sportiva per calcolo ore settimanali - Idoneità medica sportiva sostituisce medico competente per lavoratore sportivo - Chiarire se responsabile minori va nominato solo dopo approvazione decreto attuativo - Chiarire meglio esenzione IRAP dei compensi ai lavoratori sportivi e introduzione di imposta sostitutiva 15% su compensi oltre 15000 euro - Rappresentanza sportivi (anche dilettanti) nel Consiglio di Indirizzo e Vigilanza INPS - Rivalutare obbligo di richiesta certificato casellario giudiziale per tecnici a contatto con minori riducendone i costi - Esenzione INAIL in considerazione dell’esistenza dell’assicurazione federale per i tesserati - Alzare soglia del 5000 per INPS per chi ha già altra copertura previdenziale o in alternativa prevedere almeno ricongiunzione dei contributi - Temporanea moratoria (per sanzioni)

15.07.2023

CHIARIMENTI SULLE MODALITA’ DI TESSERAMENTO E CARATTERISTICHE FEDERALI SUL CONTRATTO DI LAVORO SPORTIVO

Aggiornamento di posizione del giovane dilettante / non professionista Due possibilità:   1) Volontario: L’atleta non si considera lavoratore sportivo ma soggetto a soli rimborsi secondo il DLGS 36 del 2021 oggetto di correzione dal Decreto in uscita entro il mese di luglio 2023. - Tesseramento Annuale; - Tesseramento Biennale dai 16 ai 18 anni ; Escono due documenti: - Modulo di Tesseramento; - Dichiarazione tra società e giocatore che dichiarano che il giocatore è volontario. Per essere validato il tesseramento, entrambi i documenti devono essere depositati e sottoscritti da società e atleta. Decorrenza del tesseramento dalla presentazione del tesseramento. Un tesseramento volontario può essere convertito in contratto di lavoro sportivo durante la stagione e per l’appunto la LND sta implementando il sistema per permetterlo . La conversione comporta la sottoscrizione di società e giocatore di un contratto di lavoro sportivo e il passaggio del giocatore da volontario a lavoratore sportivo.   2) Contratto di lavoro sportivo L’atleta si considera Lavoratore sportivo autonomo parasubordinato secondo il DLGS 36 del 2021 oggetto di correzione dal Decreto in uscita entro il mese di luglio 2023 e percipiente un compenso e non un rimborso. Durata minima, una stagione; Durata massima per maggiorenni, 5 anni; Durata massima per minorenni, 3 anni. Contratto di lavoro sportivo, escono due documenti : - Modulo di Tesseramento ; - Modulo Contratto tipo di lavoro sportivo redatto dalla FIGC di base CO.CO.CO di natura autonoma parasubordinata . Per essere validato il tesseramento, entrambi i documenti devono essere depositati e sottoscritti da società e atleta. La decorrenza del tesseramento avviene dopo il Visto di esecutività da parte dell’ufficio Tesseramento, il quale controllerà il contratto e la presenza dei dati essenziali che saranno, salvo altri elementi dagli accordi collettivi: a. Dati anagrafici dell’Atleta e della Società ; b. Importo minimo previsto dagli Accordi Collettivi ; c. Durata del contratto che non può essere minore di una stagione e maggiore di 5 stagioni per i maggiorenni oppure 3 stagioni per i minorenni . Anche dopo il deposito del contratto di lavoro sportivo presso il portale LND, lo stesso dovrà essere depositato presso il Registro di Sport e Salute secondo le modalità indicate nel Dlgs 36 del 2021 che saranno ulteriormente specificate dal Decreto Correttivo in uscita. Il contratto di lavoro sportivo può essere modificato, previo accordo tra società ed atleta, durante la stagione sportiva e con esso anche le modalità e periodicità di pagamento del compenso durante la stagione sportiva. Per l’appunto la LND sta implementando il sistema per permetterlo . Il Contratto di Lavoro Sportivo può essere ceduto unitamente alla prestazione del giocatore, qualora venga ceduto vi sono due possibilità: il contratto tra società e giocatore si risolve oppure la società cessionaria subentra nella posizione contrattuale della società cedente sottoscrivendo comunque un nuovo contratto di lavoro sportivo .   In relazione agli accordi collettivi con i calciatori sarà determinante definire tre aspetti su cui LND sta lavorando sui tavoli: - le modalità di pagamento. Stiamo lavorando per una autonomia di società ed atleti per la definizione della modalità e periodicità dei pagamenti. - il minimo sindacale . Che dovrà essere definito in base al massimo del rimborso forfettario del volontario per comprenderci se passa il correttivo ed il massimo sarà 150 al mese il minimo contrattuale sarà una somma di euro 1900 circa ( superiore a 1800 che sarebbe 150 euro per 12 mesi) . - il rapporto disciplinare con il calciatore (esempio se lo stesso non si presenta ad allenamenti e partite) ed il rapporto parasubordinato tra le parti tra cui risoluzione del rapporto oppure la gestione del compenso durante infortunio o malattia del giocatore. Appare evidente che gli accordi Collettivi saranno pubblicati dopo l’entrata in vigore del Decreto Correttivo stante l’importanza del punto 2) nei minimi sindacali.   Calciatori/Calciatrici che al 1° Luglio 2023 abbiano in essere un vincolo pluriennale di tesseramento. Per loro il tesseramento permane: a) Fino al 30 Giugno 2024 se sono nati negli anni 2002 e precedenti, fatta salva la maggior durata del vincolo in caso di stipula di contratto di lavoro sportivo o apprendistato; b) Fino al 30 Giugno 2025 se sono nati negli anni 2003 e 2004, salvo che non stipulino prima un contratto di lavoro sportivo o di apprendistato con una nuova società nel periodo successivo al 30 Giugno 2024; c) Fino al 30 Giugno 2026, se sono nati dal 1° gennaio 2005 in poi, salvo che non stipulino prima un contratto di lavoro sportivo o di apprendistato con una nuova società nel periodo successivo al 30 Giugno 2024.   I giocatori già vincolati sono considerati volontari implicitamente e pertanto per far partecipare il giocatore alle gare ufficiali non serve il contratto. Naturalmente il contratto di lavoro sportivo potrà essere stipulato durante la stagione ma per questo si consiglia di aspettare il Decreto correttivo relativo al DLGS 36 del 2021 per avere tutti gli elementi necessari. Lo Svincolo unilaterale del giocatore in continuità di tesseramento potrà avvenire solo per quelle annate che continuano ad essere vincolate dal 01 .07.2024 - ipotesi b) e c) - a fronte di una contratto di lavoro sportivo con una altra società, la quale dovrà pagare un premio di formazione tecnica raddoppiato. In tale casistica lo svincolo tramite contratto potrà comunque essere effettuato solo dal 01.07.2024, stante la proroga dei vincoli di legge fino al 30.06.2024.   I Giocatori già vincolati possono essere trasferiti sia temporaneamente che definitivamente ex art 100 e 101 delle NOIF   L’art 103 bis sul rientro del prestito e l’art. 109 sullo svincolo per inattività rimangono invariati come modalità per i tesseramenti volontari.   SI RICORDA: La lista per gli svincoli è stata prorogata al 21 luglio 2023. Si possono fare più liste di svincolo entro la data indicata. Il tesseramento sgs del primo semestre 2007 è possibile anche per le società dilettantistiche. Funzione sbloccata nella giornata del 14.07.2023.   Il Comitato Regionale Lombardia mette a disposizione delle Società due mail specifiche cui inviare quesiti rivolgendosi agli sportelli creati dal Comitato: - sportellofiscale.lombardia@lnd.it - sportellolegale.lombardia@lnd.it